Vacanza da sogno in Sicilia

La Sicilia del Sud-Est è una terra ricca di cultura, storia, tradizione, divertimento e tanto Relax.
I motivi per visitarla sono tanti: la natura incontaminata e le oasi faunistiche, le lunghe coste fatte di spiagge con sabbia finissima e mare cristallino, le architetture barocche di Noto, Scicli, Siracusa e tante altre città, i piccoli borghi come Marzamemi, i celebri luoghi di Montalbano di Scicli, la cucina tradizionale dai sapori unici e il buon vino, le feste popolari e le sagre. Lasciatevi incantare da questo angolo di Sud dove vi è il sole quasi tutti i giorni dell'anno e grazie al clima temperato offre emzioni in tute le stagioni.

La più bella regione d’Italia: un’ orgia inaudita di colori, di profumi, di luci, una grande goduria
(Sigmund Freud)

noto cattedrale

Noto, la città Barocca tra le più belle al Mondo.

Marzamemi, il borgo marinaro più a sud d'Europa.

vendicari tonnara

L'antica tonnara di Vendicari.

spiaggia sicilia

Calamosche, tra le spiegge più belle del mondo.

Noto, la città barocca da sogno.

Capitale indiscussa del barocco siciliano, Noto è sicuramente una delle mete principali da visitare durante una vacanza in Val di Noto, nel sud est della Sicilia. Noto può essere visitata in qualsiasi periodo, ma il momento migliore per visitare Noto è a partire da aprile. In questo periodo hanno inizio gli eventi e le feste che si protraggono per tutta l’estate, arricchendo le già magnifiche vie storiche della città. Da aprile a giugno si svolge, infatti, la Primavera Barocca, una serie di manifestazioni, che ha il suo clou nella famosa Infiorata di Noto. Questo grande gioiello architettonico sintetizza tutti gli elementi peculiari che caratterizzano il barocco della Sicilia sudorientale, e nel 2002 Noto è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità da parte dell’UNESCO. La città è denominata “il giardino di pietra”, grazie ai suoi sontuosi palazzi e alle monumentali chiese costruite con la pietra dorata locale riccamente intagliata, tra cui spiccano: la Chiesa di Santa Chiara, un capolavoro barocco di alto pregio, rinomato soprattutto per le decorazioni e gli stucchi degli interni, dalla cui terrazza si gode di una spettacolare vista; la Cattedrale di San Nicolò, costruita a partire dal 1693, vanta una sontuosa facciata in pietra calcarea, in stile tardobarocco e neoclassicista. La struttura venne ricostruita dalle sue macerie dopo il terremoto del 1990 e da allora i suoi interni mostrano un bianco candido nei pilastri, nei putti e negli stucchi; Palazzo Ducezio, sede del municipio di Noto, si trova di fronte alla cattedrale ed è attorniato da un imponente porticato, prende il nome da Ducezio, il mitico fondatore della città; la Chiesa di San Francesco all’Immacolata, sorge in cima ad una scalinata a tre rampe e si affaccia su un piazzale con al centro una statua dell’Immacolata. Al suo interno si conservano opere di grande valore; Palazzo Nicolaci, questo sontuoso palazzo, simbolo della ricchezza e della potenza dei suoi antichi proprietari, è uno dei più notevoli esempi di arte barocca. La sua facciata sfoggia balconi riccamente decorati con figure grottesche, colonne e animali fantastici.

Marzamemi, antico borgo marinaro.

Un po’ più a sud, a circa 22 km da Noto, si trova un famoso borgo marinaro davvero pittoresco: Marzamemi è meta di centinaia di turisti. La bellezza di Piazza Regina Margherita vi lascerà senza fiato: qui si affacciano le due chiese del borgo dedicate entrambe al santo patrono, San Francesco di Paola, il Palazzo di Villadorata e, tutt’attorno, le case dei pescatori, risalenti al 1600. Fanno da cornice al borgo i due porti naturali, La Fossa e la Balata, ed il celebre isolotto Brancati. Questo isolotto, alla fine dell’Ottocento, fu dato in concessione demaniale dal principe Ottavio Nicolaci di Villadorata ad un nobile di Noto, che vi costruì un piccolo immobile da utilizzare nel periodo estivo. Dopo la sua morte, nel 1918, nessuno degli eredi rinnovò la concessione demaniale, così la ottenne, su propria istanza, il dottor Raffaele Brancati, cugino del celebre scrittore Vitaliano. Qui, Raffaele fece costruire una villa dal color rosso, un gioiello che spicca nel bellissimo mare azzurro di Marzamemi. L’isola fu tramandata di padre in figlio e continua oggi ad essere una proprietà privata, facilmente raggiungibile con qualsiasi tipo di imbarcazione. L’intero borgo è pedonale, e tutta l’area attorno alla Tonnara è piena di localini, ristoranti e bar che Vi offriranno solo l’imbarazzo della scelta al momento di decidere cosa mangiare. Le sue spiagge sono bagnate da un mare trasparentissimo, sono attrezzate con stabilimenti balneari e offrono diversi servizi. Come avrete potuto notare, i dintorni sono ricchi di cultura, genuinità e scoperte: caratteristiche che ritroverete nella nostra esperienza e produzione di prodotti tutti biologici, frutto del nostro amato territorio.

Vendicari Oasi Faunistica e le Spiagge

Il litorale di Noto è caratterizzato da una costa variegata e molto affascinante dal punto di vista naturalistico. Le spiagge di Noto offrono diversi servizi e località incontaminate, ideali per ogni tipo di turista. Se ami le spiagge attrezzate, al Lido di Noto o San Lorenzo troverai stabilimenti balneari dove poter noleggiare ombrelloni e lettini da sole, oltre a bar e ristoranti per trascorrere una rilassante giornata al mare. Entrambe le località sono caratterizzate da una spiaggia dorata e da acque trasparenti con fondali bassi. Ideali se vai in vacanza con la tua famiglia e con bambini al seguito. Vuoi rilassarti in una spiaggia immersa nella natura? La spiaggia di Vendicari, situata a circa 13 km da Noto, è ideale per godere di un mare cristallino e fare una passeggiata all’interno della Riserva Naturale di Vendicari. Qui potrai avvistare diverse specie di uccelli migratori e curiosare tra le rovine archeologiche di un’antica tonnara, camminando attraverso paesaggi mozzafiato e tuffandoti da una delle scogliere incontaminate in un mare ricco di fauna e colori. Ancora più suggestiva è la spiaggia di Calamosche, una baia di fine sabbia chiara incastonata fra due speroni rocciosi, che regala degli scorci mozzafiato. Non vi sono servizi né stabilimenti balneari, ma un mare dalle mille sfumature di blu da cui non vorrai più uscire.